Cari amici e colleghi,

il Manuale Diagnostico Psicodinamico (PDM-2) curato da  Vittorio Lingiardi (qui l’intervistae Nancy McWilliams è ormai una realtà diagnostica affermata. Pubblicato nel 2017 negli Stati Uniti (Guilford Press) e in Italia nel 2018 (Raffaello Cortina) è attualmente in corso di traduzione in molti paesi del mondo.

Oltre alle grandi sponsoring organizations internazionali (American Academy of Psychoanalysis and Dynamic Psychiatry; American Association for Psychoanalysis in Clinical Social Work; American Psychoanalytic Association; Association Européenne de Psychopathologie de l’Enfant et de l’Adolescent; Confederation of Independent Psychoanalytic Societies; Division of Psychoanalysis (39), American Psychological Association; International Association for Relational Psychoanalysis & Psychotherapy; International Psychoanalytical Association; International Society of Adolescent Psychiatry and Psychology), il PDM-2 ha potuto contare anche su IGAPSYD, il gruppo italiano per la diffusione e lo sviluppo della diagnosi psicodinamica che potrete conoscere meglio visitando il nostro sito: questo.

L’uscita del PDM-2  è stata l’occasione per promuovere importanti convegni internazionali: nel giugno 2017 presso la New School for Social Research di New York (clicca qui), e nel marzo 2018 presso l’Aula Magna Rettorato dell’Università di Roma “Sapienza” e l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano Un’altra importante iniziativa è stata l’uscita di uno special issue della rivista Psychoanalytic Psychology  interamente dedicato al PDM-2 e curato da Vittorio Lingiardi e Nancy McWilliams.

Rispetto alla precedente edizione, il PDM-2 si basa in modo più consistente sulla letteratura di ricerca empirica ed è molto più attento  sia all’uso di strumenti di valutazione sia alla collocazione delle formulazioni diagnostiche all’interno del ciclo di vita.

E’ suddiviso in 6 Sezioni, corrispondenti a sei specifici gruppi di lavoro. Coordinato da esperti chapter editors, ogni gruppo di lavoro ha visto la partecipazione di contributors e consultants appassionati. Le novità strutturali sono molte. Tra queste, la suddivisione in fasce d’età:

  • “Prima infanzia” (0-3 anni)
  • “Infanzia” (4-11 anni)
  • “Adolescenti” (12-18 anni)
  • “Adulti”
  • “Anziani”

In aggiunta ai cinque capitoli diagnostici, il PDM 2 prevede due ulteriori capitoli:

  • “L’assessment nel contesto del PDM-2″
  • “Casi clinici e profili diagnostici secondo il PDM-2″

e una sezione contenente tutte le Psychodiagnostic Charts (PDC-2 Adulti, PDC-A Adolescenti, PDC-C Infanzia, PDC-IEC Prima Infanzia, PDC-E Anziani), oltre a una

  • Appendice: “Psychodiagnostic Charts”

E ora due parole su  questo sito. Voluto da Vittorio Lingiardi e Franco Del Corno, IGAPSYD si prefigge di essere una finestra di dialogo con tutte le persone (studenti, colleghi, operatori) interessate alla promozione della psicologia dinamica in Italia. In questo senso, come potrete constatare navigandoci un po’, includeremo indicazioni e informazioni sui molti temi che da anni ci impegnano nel campo della diagnosi e della ricerca.

Il sito conterrà anche post, recensioni e segnalazioni di volumi e convegni rilevanti per il dibattito scientifico.

A tutti buon lavoro,

Vittorio Lingiardi e Franco Del Corno 

 

NEWS

  • PDM-2 Infanzia e adolescenza 0/18
    A settembre 2020 è prevista la pubblicazione con Raffaello Cortina editore. Per saperne di più.
  • RESEARCH GRANT PDM-2
    Elenco dei vincitori
  • PSYCHOANALYTIC PSYCHOLOGY-SPECIAL ISSUE SUL PDM-2 
    Clicca questo link  per visualizzare l’indice completo dell’edizione dedicata al PDM
  • CONVERSATION BETWEEN VITTORIO LINGIARDI AND NANCY MCWILLIAMS  – VIDEO
    Clicca per visualizzare  la conversazione tra Vittorio Lingiardi e Nancy McWilliams sul PDM-2

 

  

 Cari amici e colleghi,

come sapete, nel giugno 2017, è stata pubblicata negli USA per la casa editrice Guilford Press la nuova edizione  del Manuale Diagnostico Psicodinamico (PDM-2) curato da  Vittorio Lingiardi (qui l’intervistae Nancy McWIlliams. L’editore italiano è Raffaello Cortina.

Oltre alla nostra IGAPSYD, le altre sponsoring organizations sono: American Academy of Psychoanalysis and Dynamic Psychiatry; American Association for Psychoanalysis in Clinical Social Work; American Psychoanalytic Association; Association Européenne de Psychopathologie de l’Enfant et de l’Adolescent; Confederation of Independent Psychoanalytic Societies; Division of Psychoanalysis (39) American Psychological Association; International Association for Relational Psychoanalysis & Psychotherapy; International Psychoanalytical Association; International Society of Adolescent Psychiatry and Psychology

Il nuovo manuale è suddiviso in 6 Sezioni Ogni singola Task Force ha previsto la partecipazione di un gruppo di contributors e consultants esperti e appassionati.

Il PDM si inserisce in un momento di grande vivacità e di impegno scientifico e clinico sul tema della diagnosi, rilanciando il dibattito nel momento di pubblicazione del DSM-5. Per l’uscita del PDM-2, negli Stati Uniti è stato organizzato un convegno di presentazione del volume presso The New School for Social research di New York (clicca qui). In occasione della traduzione italiana del Manuale, abbiamo organizzato due conferenze: il 23 marzo 2018 (Aula Magna Rettorato Università Sapienza di Roma) e il 24 marzo 2018 (Aula Magna Università degli Studi di Milano) Un’altra importante iniziativa è l’uscita di uno special issue della rivista Psychoanalytic Psychology  interamente dedicato al PDM-2 e curato da Vittorio Lingiardi e Nancy McWilliams.

Rispetto alla precedente edizione, il PDM-2 si basa in modo più consistente sulla letteratura di ricerca empirica ed è molto più attento  sia all’uso di strumenti di valutazione sia alla collocazione delle formulazioni diagnostiche all’interno del ciclo di vita. Anche per questo sarà ancora più vicino alle esigenze del clinico diagnosta.

Le novità strutturali sono molte. Tra queste, la suddivisione in cinque capitoli diagnostici, ciascuno dedicato a una fascia d’età:

  • “Prima infanzia” (0-3 anni)
  • “Infanzia” (4-11 anni)
  • “Adolescenti” (12-18 anni)
  • “Adulti”
  • “Anziani”

In aggiunta ai cinque capitoli diagnostici, il PDM 2 prevede due ulteriori capitoli:

  • “L’assessment nel contesto del PDM-2″
  • “Casi clinici e profili diagnostici secondo il PDM-2″

E una sezione contenente tutte le Psychodiagnostic Charts (PDC-2 Adulti, PDC-A Adolescenti, PDC-C Infanzia, PDC-IEC Prima Infanzia, PDC-E Anziani):

  • Appendici: “Psychodiagnostic Charts”

Infine, la ponderosa sezione finale (circa 450  pagine) dedicata, nella precedente edizione, “Conceptual and Research Foundations for a Psychodynamically Based Classification System for Mental Health Disorders” è stata eliminata in favore di una bibliografia essenziale di pubblicazioni facilmente reperibili. Approfondimenti bibliografici più dettagliati sono reperibili sul sito degli editori.

Questo sito, voluto da Vittorio Lingiardi e Franco Del Corno, si prefigge anche di essere una finestra di dialogo con tutte le persone (studenti, colleghi, operatori) interessate all’avanzamento della psicologia dinamica in Italia. In questo senso, come potete constatare navigandoci un po’, includeremo indicazioni e informazioni sui molti temi che da anni ci impegnano nel campo della diagnosi e della ricerca.

Il sito conterrà anche recensioni e segnalazioni di volumi e convegni rilevanti per il dibattito scientifico.

A tutti buon lavoro,

Vittorio Lingiardi e Franco Del Corno 

 

NEWS

  • RESEARCH GRANT PDM-2
    Elenco dei vincitori
  • APA-SPECIAL ISSUE SUL PDM-2 PSYCHOANALYTIC PSYCHOLOGY
    Clicca questo link  per visualizzare l’indice completo dell’edizione dedicata al PDM
  • CONVERSATION BETWEEN VITTORIO LINGIARDI AND NANCY MCWILLIAMS  – VIDEO
    Clicca per visualizzare  la conversazione tra Vittorio Lingiardi e Nancy McWilliams sul PDM-2
  • IL PDM-2: SENSO E SENSIBILITA’
    Aosta, 7 Luglio 2018

 

NEWS

 

  • RESEARCH GRANT PDM-2
    Elenco di vincitori
  • APA-SPECIAL ISSUE SUL PDM-2 PSYCHOANALYTIC PSYCHOLOGY
    Clicca questo link  per visualizzare l’indice completo dell’edizione dedicata al PDM
  • CONVERSATION BETWEEN VITTORIO LINGIARDI AND NANCY MCWILLIAMS  – VIDEO
    Clicca per visualizzare  la conversazione tra Vittorio Lingiardi e Nancy McWilliams sul PDM-2
  • IL PDM-2: SENSO E SENSIBILITA’
    Aosta, 7 Luglio 2018

 

Cari amici e colleghi,

come sapete, nel giugno 2017, è stata pubblicata negli USA per la casa editrice Guilford Press la nuova edizione  del Manuale Diagnostico Psicodinamico (PDM-2)  curato da  Vittorio Lingiardi (qui l’intervistae Nancy McWIlliams. L’editore italiano è Raffaello Cortina (in libreria dal 20 marzo 2018).

Oltre alla nostra IGAPSYD, le altre sponsoring organizations sono: American Academy of Psychoanalysis and Dynamic Psychiatry; American Association for Psychoanalysis in Clinical Social Work; American Psychoanalytic Association; Association Européenne de Psychopathologie de l’Enfant et de l’Adolescent; Confederation of Independent Psychoanalytic Societies; Division of Psychoanalysis (39) American Psychological Association; International Association for Relational Psychoanalysis & Psychotherapy; International Psychoanalytical Association; International Society of Adolescent Psychiatry and Psychology

Il nuovo manuale è suddiviso in 6 Sezioni Ogni singola Task Force ha previsto la partecipazione di un gruppo di contributors e consultants esperti e appassionati.

Il PDM si inserisce in un momento di grande vivacità e di impegno scientifico e clinico sul tema della diagnosi, rilanciando il dibattito nel momento di pubblicazione del DSM-5. Per l’uscita del PDM-2, negli Stati Uniti è stato organizzato un convegno di presentazione del volume presso The New School for Social research di New York (clicca qui). In occasione della traduzione italiana del Manuale, abbiamo organizzato due conferenze: il 23 marzo (Aula Magna Rettorato Università Sapienza di Roma) e il 24 marzo (Aula Magna Università degli Studi di Milano) Un’altra importante iniziativa è l’uscita (auspicabilmente nel mese di luglio 2018) di uno special issue della rivista Psychoanalytic Psychology  interamente dedicato al PDM-2 e curato da Vittorio Lingiardi e Nancy McWilliams.

Rispetto alla precedente edizione, il PDM-2 si basa in modo più consistente sulla letteratura di ricerca empirica ed è molto più attento  sia all’uso di strumenti di valutazione sia alla collocazione delle formulazioni diagnostiche all’interno del ciclo di vita. Anche per questo sarà ancora più vicino alle esigenze del clinico diagnosta.

Le novità strutturali sono molte. Tra queste, la suddivisione in cinque capitoli diagnostici, ciascuno dedicato a una fascia d’età:

  • “Prima infanzia” (0-3 anni)
  • “Infanzia” (4-11 anni)
  • “Adolescenti” (12-18 anni)
  • “Adulti”
  • “Anziani”

In aggiunta ai cinque capitoli diagnostici, il PDM 2 prevede due ulteriori capitoli:

  • “L’assessment nel contesto del PDM-2″
  • “Casi clinici e profili diagnostici secondo il PDM-2″

E una sezione contenente tutte le Psychodiagnostic Charts (PDC-2 Adulti, PDC-A Adolescenti, PDC-C Infanzia, PDC-IEC Prima Infanzia, PDC-E Anziani):

  • Appendici: “Psychodiagnostic Charts”

Infine, la ponderosa sezione finale (circa 450  pagine) dedicata, nella precedente edizione, “Conceptual and Research Foundations for a Psychodynamically Based Classification System for Mental Health Disorders” è stata eliminata in favore di una bibliografia essenziale di pubblicazioni facilmente reperibili. Approfondimenti bibliografici più dettagliati sono reperibili sul sito degli editori.

Questo sito, voluto da Vittorio Lingiardi e Franco Del Corno, si prefigge anche di essere una finestra di dialogo con tutte le persone (studenti, colleghi, operatori) interessate all’avanzamento della psicologia dinamica in Italia. In questo senso, come potete constatare navigandoci un po’, includeremo indicazioni e informazioni sui molti temi che da anni ci impegnano nel campo della diagnosi e della ricerca.

Il sito conterrà anche recensioni e segnalazioni di volumi e convegni rilevanti per il dibattito scientifico.

A tutti buon lavoro,

Vittorio Lingiardi e Franco Del Corno